Ma se carichi una Model 3 a casa non ti farà saltare il contatore?

No. Già adesso ho un contratto da 230V/20A, che in Svizzera è abbastanza standard e mi offre un margine sufficiente per caricare (lentamente, di notte) un’auto elettrica. So già che il mio impianto più caricare una Tesla a 11 kW (ho già provato). Un contratto italiano standard da 3 kW, invece, è probabilmente insufficiente, per cui andrebbe cambiato (esiste il modo per farlo senza svenarsi come accadeva invece in passato).

Comunque si può impostare l’assorbimento di corrente delle Tesla in modo che lasci margine per gli altri elettrodomestici collegati.

Grazie alla geolocalizzazione, fra l’altro, le Tesla si ricordano automaticamente le impostazioni dei vari luoghi dove le carichi.